Sito in manutenzione

VISITE GUIDATE E EVENTI CULTURALI

"quel terreno calpesto, quel viottolo fra i tronchi, fatto per tutti ma a quest'ora deserto,
quel cascinale anonimo, quei monti declinanti sul cielo tenero, sul lago imbrunito: insomma una passeggiata in Lombardia"

(Roberto Longhi, 1929)

Le prossime visite

LA CAPPELLA SISTINA DI MILANO LA CAPPELLA SISTINA DI MILANO
Sabato 22 Febbraio ore 14:00

Alla scoperta di un gioiello nascosto nel centro di Milano: San Maurizio al Monastero Maggiore.
Il convento sorgeva su un'area occupata dalle antiche vestigia di Mediolanum, capitale dell'Impero Romano, conservandone parti di costruzioni urbane, riutilizzate poi nell'architettura religiosa e tuttora esistenti.
Di antica fondazione, era un tempo sede del più importante monastero femminile della città.
La chiesa è anche detta la "Cappella Sistina di Milano" per gli affreschi che circondano tutto il suo perimetro, testimonianze fondamentali del Rinascimento lombardo, tra cui spiccano le magnifiche opere del pittore Bernardino Luini.

SCOPRI DI PIÙ

LA BASILICA DI SANT'AMBROGIO 
LA BASILICA DI SANT'AMBROGIO
Sabato 29 Febbraio ore 15:30

L'edificio, di epoca romanica realizzato a mattoni rossi, meraviglioso ed imponente, è tra le prime Basiliche di Milano.
Fu punto di riferimento per i milanesi già dal XII secolo e lo è ancora, è sopravvissuto alle vicende storiche successive, bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale compresi.
Scopriremo perchè questa chiesa è così importante, vi racconteremo della sua nascita e della sua costruzione, della presenza del quadriportico e di due campanili (ci avevate mai fatto caso?); vi mostreremo elementi ed iconografia dell'arte medievale, conosceremo la storia di Ambrogio e le leggende legate a questo luogo - simbolo.
Grazie all'esclusivo accesso all'altare maggiore della chiesa, ammireremo da vicino il prezioso Altare d'oro di Vuolvino, di epoca carolingia, un rarissimo manufatto realizzato interamente, per l'appunto, in oro e gemme.

SCOPRI DI PIÙ

MOSTRA MOSTRA "CANOVA | THORVALDSEN. LA NASCITA DELLA SCULTURA MODERNA"
Domenica 08 Marzo ore 15:15

La mostra nasce dalla collaborazione tra le Gallerie d’Italia, Thorvaldsens Museum di Copenaghen e il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgoe. Il fine è celebrare due grandi scultori del neoclassicismo attraverso alcuni dei loro capolavori, spesso esposti per la prima volta in Italia e giunti grazie ai prestiti dei più importanti musei italiani e stranieri.
L’esposizione è quindi un’occasione imperdibile per conoscere la scultura tra Sette e Ottocento, che ha avuto come protagonisti e rivali a Roma, l’italiano Antonio Canova e il danese Bertel Thorvaldsen. Entrambi sono stati capaci di creare capolavori immortali, che sono stati poi nel tempo riprodotti, amati e popolari in tutto il mondo.
La presenza di entrambi a Roma ha fatto di questa città la capitale della scultura moderna; i due si sfidarono sugli stessi motivi e soggetti, dandone ciascuno la propria interpretazione. Si trattava delle figure dell’antica mitologia che, come le Grazie, Amore e Psiche, Venere, Ebe, rappresentavano nell’immaginario collettivo occidentale l’incarnazione dei grandi temi universali della vita e della morte.
Visitare la mostra di Canova a Milano vi permetterà di vedere da vicino capolavori del neoclassicismo e di capire le diverse interpretazioni artistiche di questo movimento artistico.

SCOPRI DI PIÙ

I CAPOLAVORI DELLA PINACOTECA DI BRERA I CAPOLAVORI DELLA PINACOTECA DI BRERA
Domenica 15 Marzo ore 15:30

La storia della Pinacoteca di Brera, uno dei più ricchi e importanti musei al mondo, ha inizio più di duecento anni fa per permettere agli studenti della vicina Accademia di Belle Arti di confrontarsi con le opere dei grandi maestri.
Anche noi, nel corso della visita guidata ci sentiremo quindi un po' studenti!
Indagheremo i grandi capolavori raccolti nella Pinacoteca di Brera, giunti qui a seguito delle soppressioni napoleoniche o per acquisto diretto nel corso dell'Ottocento.
Un percorso lungo più di 400 anni di storia dell'arte italiana: dalla Pietà di Giovanni Bellini, al Cristo morto di Andrea Mantegna, alla Pala Montefeltro di Piero della Francesca, passando per lo Sposalizio della Vergine di Raffaello e alla Cena di Emmaus di Caravaggio, fino ad arrivare a Il Bacio di Francesco Hayez.
E tanto altro ancora...

SCOPRI DI PIÙ

CASTELLO SFORZESCO: GLI INTERNI E LA SALA DELLE ASSE DI LEONARDO
CASTELLO SFORZESCO: GLI INTERNI E LA SALA DELLE ASSE DI LEONARDO
Sabato 21 Marzo ore 15:30

A seguito degli interventi conservativi e in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci riapre, al Castello Sforzesco,la Sala delle Asse da lui dipinta nel 1498 per Ludovico il Moro, realizzando, in omaggio al duca, un intreccio di alberi di gelso e nastri dorati.
Uno straordinario spazio illusionistico in cui è allestito un apposito ponteggio per ammirare, da vicino, il Monocromo di Leonardo restaurato e una tribuna, per assistere alla proiezione multimediale, che, aiuterà il visitatore nella comprensione e nella lettura della realizzazione della stanza.
Inoltre, nelle sale adiacenti, sono esposti alcuni preziosissimi disegni del maestro toscano, in occasione della mostra “Intorno alla Sala delle Asse. Leonardo tra Natura, Arte e Scienza”.
Il percorso culmina con la ricostruzione di un angolo della Milano di fine quattrocento, con Leonardo che, affacciandosi da un portico, racconta com'era la città in quegli anni e quale fu la sua esperienza milanese.
La nostra visita sarà anche l'occasione per ammirare le decorazioni, molte ancora di epoca sforzesca, delle sale del castello, e, di analizzare, la figura di Leonardo Da Vinci presso la corte di Ludovico il Moro, nel florido momento culturale e artistico prima della caduta dello Sforza, cacciato dai francesi piombati su Milano nel 1499.

SCOPRI DI PIÙ

CENACOLO VINCIANO E SANTA MARIA DELLE GRAZIE CENACOLO VINCIANO E SANTA MARIA DELLE GRAZIE
Domenica 29 Marzo ore 16:00

L'opera più famosa ed enigmatica del grande genio fiorentino, dipinta per volere di Ludovico il Moro, nel refettorio del convento domenicano di Santa Maria delle Grazie, indagheremo la storia, il significato del dipinto e la sperimentale tecnica pittorica utilizzata da Leonardo da Vinci.
Visiteremo poi la chiesa voluta dal Duca di Milano, come mausoleo di famiglia, in questo luogo, ricco di simbologie viscontee e sforzesche, intervengono le mani e gli ingegni dei maggiori artisti del Rinascimento italiano.
Tra questi spicca l'architetto Donato Bramante che realizza la Tribuna, vero e proprio capolavoro architettonico del periodo.

SCOPRI DI PIÙ

Diventa socio Ambrosia

Le nostre visite guidate sono riservate solo ai soci di Ambrosia.
​ Per partecipare ai nostri eventi è sufficiente compilare il modulo
per il rilascio della tessera associativa dalla validità annuale.

Compila il modulo